Cappe cucina aspiranti, filtranti, incasso e a vista: differenze e come scegliere la migliore

Sei hai appena comprato casa, il passo successivo è scegliere i mobili. Uno degli ambienti più importanti della tua casa è la cucina: oltre ai materiali e alla disposizione dei vari elementi, la cappa sarà una delle componenti che richiederà la tua attenzione. Ecco, quindi, qualche consiglio su come scegliere la cappa per la cucina. All’interno di ogni cucina la cappa si dimostra un accessorio d’arredamento irrinunciabile, sempre più efficaci e silenziose, obbligatoriamente installata in presenza di un piano do cottura a gas, integrando un sistema aspirante per espellere i fumi all’esterno. In presenza di un utilizzo standard la cappa potrà vantare dimensioni tra i 400 mc/h, rendendosi disponibile sotto varie fasce di costo e diversità dei materiali di realizzazione. 

Come scegliere le migliori cappe cucina aspiranti, filtranti, incasso e a vista

A cosa serve la cappa? In parole povere si potrebbe descrivere come un elettrodomestico che serve a mantenere l’aria della cucina salutare e pulita dai vapori, fumi e odori che si sprigionano durante la cottura sul fornello dei cibi. È, quindi, una componente molto importante per garantire la vivibilità dell’ambiente; non di meno, come vedremo in seguito, ha anche una certa importanza estetica.

Cappa aspirante o cappa filtrante?

Questa è una delle prime cose che il mobiliere richiede quando prepara il preventivo: la differenza consiste nelle caratteristiche tecniche della cappa, ma scegliere fra l’una o l’altra non sempre è discrezionale. Infatti, la cappa aspirante deve essere collegata verso l’esterno dell’abitazione tramite un condotto. Se la tua abitazione non è stata predisposta con il condotto, non ti rimane che scegliere la cappa filtrante, la quale appunto filtra l’aria presente nella cucina e  la reimmette nell’ambiente.

In entrambi i modelli, il motore di aspirazione è il responsabile principale del rumore prodotto dall’azionamento della cappa, che per molti rappresenta uno dei parametri principale da valutare. Può, infatti, costituire un elemento di particolare disturbo dover cucinare e permanere in un ambiente dove c’è un ronzio in sottofondo. Per questo, in fase d’acquisto, informati sempre su questo parametro e decidi in relazione alla tua tolleranza al rumore.

Come scegliere una cappa da cucina?

La cappa viene scelta seguendo due direttive principali, da una parte le caratteristiche tecniche e dall’altra l’aspetto estetico. Fra le caratteristiche tecniche, il rumore è uno degli aspetti da valutare, ma non solo. Bisogna infatti scegliere la cappa in relazione alle dimensioni della cucina: se è troppo piccola non sarà in grado di ricambiare l’aria, mentre se sarà troppo grande si potrebbe dimostrare un investimento eccessivo e una fonte di consumi superflua.

Dunque, a seconda delle teorie, la cappa dovrebbe essere in grado di ricambiare l’aria del locale da 5 a 10 volte in un’ora e, pertanto, dovrebbe avere una capacità di aspirazione di 5 o 10 volte il volume della cucina.  La larghezza dovrebbe essere tale da essere superiore a quella del piano di cottura, altrimenti è possibile acquistare una cappa dal più potente sistema di aspirazione.

Oltre ai numeri, anche l’occhio vuole la sua parte e per questo ci sono sul mercato molti modelli disponibili, differenti fra loro a livello estetico. Il più semplice è la cappa a incasso. In sostanza, non si vede che una il pannello di controllo, posto al di sotto di un mobiletto, in cui sarà predisposto tutto il meccanismo di funzionamento della cappa. Si tratta della soluzione più economica e anche ideale per chi ha poco spazio. Di contro, la cucina perde un po’ della sua grinta e sfuma nel rischio dell’anonimato mentre, d’altra parte si trovano le cappe a vista.

Le migliori cappe da cucina aspiranti, filtranti, incasso e a vista in vendita al miglior prezzo

Le cappe da cucina aspiranti, filtranti, incasso e a vista di presentando in diversi modelli sono numerosi, pronti a soddisfare i gusti di tutti. Si va dalla classica “T” rovesciata che può assumere una linea più dolce e ondulata oppure la forma di trapezio (con la base maggiore sopra il fornello), dalle linee più o meno marcate e decise. Altri modelli prevedono delle forme più bombate, come dei cilindri finali, o più leggere con inserti in vetro.Il materiale con cui è costruita è, in genere, l’acciaio e le linee sono sviluppate tanto per soddisfare le cucine moderne, quanto quelle più romantiche e classiche, per le quali non mancano disegni che richiamano, ad esempio un caminetto.

Fra questo ventaglio di possibilità, la scelta è naturalmente discrezionale e soggettiva: una via di mezzo che garantisca una buona miscellanea fra l’utilità e l’estetica è la soluzione migliore, senza sacrificare nessuna delle due componenti, e avuto riguardo all’impronta che si è data all’appartamento.

Scegliere i filtri antigrasso e antiodore

Il mobiliere ti avrà accennato a questi filtri: vediamo cosa sono e come sceglierli. Il filtro antigrasso è il primo filtro che il fumo prodotto dalla cottura dei cibi incontra nella cappa e può essere sia lavabile (realizzato in materiale metallico e con struttura ad ape), anche in lavastoviglie, che usa-e-getta, cioè realizzato con un materiale sintetico da cambiare ogni due o tre mesi.

Personalmente, preferisco quelli lavabili: nel tempo il costo si ammortizza e il volume dei rifiuti prodotti si riduce drasticamente, considerata anche la comodità del lavaggio in lavastoviglie. I filtri anti odore sono dei carboni attivi che bisogna sostituire ogni due mesi, predisposti solo nelle cappe filtranti. Impiegare qualche minuto nella manutenzione dei filtri è importante per preservare il buon funzionamento della cappa e ottenere dell’ottima aspirazione, sempre.

Cappe aspiranti filtranti in vendita

Ciarra,cappa aspirante con rivestimento in vetro e acciaio inox

Il modello Ciarra,cappa aspirante con rivestimento in vetro e acciaio inox si trova in vendita ad un prezzo ad un prezzo medio basso, presentando una velocità di estrazione, 550 m³ / h, una rumorosità limitata bassa di 56dB, 3 velocità di marcia e Classe energetica C, comandi a pulsante, filtri a carbone venduti separatamente, dimostrandosi semplice da pulire. Per installare il dispositivo si dovrà stringere la cappa alla parte per mezzo delle viti, collegando il tubo di scarico, impostando l’altezza del camino. La cappa integra una Potenza del motore 100W, dotata di tutti gli accessori per il montaggio senza presentare difetti o svantaggi rilevanti.

Offerta
CIARRA CBCS9506B Cappa Aspirante 90 cm Classe A 650m³/h 210W · 3 Velocità di Aspirazione ·...
  • ALTA EFFICIENZA ENERGETICA: CIARRA è impegnata nello sviluppo di elettrodomestici più intelligenti e più a risparmio energetico. La cappa da cucina ad alta...
  • ASPIRAZIONE POTENTE E SILENZIOSA: La cappa è dotata di una potente uscita d'aria di 650 m³/h che garantisce un'efficace circolazione in breve tempo anche in...

Cappe a incasso

FABER Cappa ad incasso 2152 SRM LG A90

Il modello FABER Cappa ad incasso 2152 SRM LG A90 si trova in vendita ad un prezzo medio basso, presentandosi in una colorazione grigia, comprendendo una cappa aspirante, un Convertibile a filtrante con filtri a carbone acquistabili separatamente, Pannellabile nel frontale, un Peso di 30 kg, super potenza, filtri in alluminio, 2 motori e un livello di rumorosità 65, 70, 73, sotto un’ottima qualità prezzo, apprezzato dalla maggior parte degli acquirenti, senza presentare difetti o svantaggi rilevanti.

FABER Cappa ad incasso 2152 SRM LG A90 finitura grigio chiaro da 90cm
  • Cappa aspirante.
  • Convertibile a filtrante (acquistando filtri ai carboni)

Cappe a vista in vendita

Ciarra, cappa con aspiratore

Il modello Ciarra, cappa con aspiratore si trova in vendita ad un prezzo vantaggioso, disponibile in due colorazioni argento e nero, integrando un’elevata velocità di estrazione 380 m3 / h, assorbendo in modo veloce ed efficace grasso, fumo e polvere, per un basso livello di rumorosità a 63 db, 2 modalità di lavoro, possibilità di acquisto separato dei filtri a carbone, sistema di aspirazione con un tubo condotto. La cappa presenta una spina standard, una garanzia di 12 mesi dall’acquisto, dimostrandosi semplice da installare e da pulire, supportando una Tensione elettrica nominale: 220-240V, una frequenza: 50Hz, una Valutazione di amp: 3A, senza evidenziare difetti o svantaggi rilevanti.

Offerta
CIARRA CBCS6201 Cappa aspirante 60 cm cappa da cucina Classe A 370m3/h, 3 Velocità,illuminazione a...
  • 370 m³/h Forte estrazione: è abbastanza buono per assorbire grasso, polvere e fumo sporco durante le ore di cottura, nonostante il modo in cui cucini. Rendi...
  • Classe energetica A e bassa rumorosità: la cappa da cucina CIARRA con elevata potenza di aspirazione funziona con meno potenza necessaria (70 W). Puoi...

Come si utilizzano le cappe da cucina aspiranti, filtranti, incasso e a vista e altri consigli

Questo è quanto ti occorre sapere per orientarti nella scelta della cappa. Trattandosi di un elettrodomestico difficilmente sostituibile e intercambiabile, la scelta deve essere fatta con massima attenzione e consapevolezza, sia nell’estetica, quanto nelle caratteristiche tecniche. Il consiglio, quindi, è quello di investire qualcosa in più e acquistare un prodotto di qualità e durevole nel tempo piuttosto che limare sui costi e ritrovarsi quotidianamente in bella mostra un oggetto che non piace.

Se volete risparmiare sull’acquisto della cappa da cucina, valutate la possibilità di acquistarla online, infatti potrete trovare numerose offerte ed individuare i migliori prezzi delle cappe nei negozi online di elettrodomestici. La diverse tipologie di cappe potranno essere istallate in completa autonomia seguendo scrupolosamente il manuale d’istruzioni e i singoli accessori abbinati alla confezione d’acquisto. I filtri della cappa dovranno essere inoltre puliti periodicamente evitando il rischio di incrostazioni mentre i filtri a carbone dovranno essere sostituiti ogni 3/6 mesi a seconda dell’utilizzo.

La presenza di un tecnico specializzato per l’installazione della cappa da cucina si dimostra essere la scelta migliore unita alla dichiarazione del rilascio della Dichiarazione di Conformità alla normativa vigente, richiedendo il sopralluogo preliminare di un tecnico incaricato per la corretta pianificazione dell’installazione stessa. La cappa aspirante dovrà essere collegata ad una canna fumaria specifica, unita alla presenza di un tubo di dimensioni differenti a seconda della posizione della cappa e della lunghezza necessaria.

La cappa viene installata al di sopra del piano cottura, rispettando un’altezza minima pari a 65 cm, a 75 cm in caso di bruciatori a gas, verificando la stabilità dell’intero montaggio e del tubo di scarico verso l’esterno. Gli ultimi modelli vantano un sistema insonorizzante all’avanguardia a differenza delle versioni rumorose precedenti, sotto un equilibrio a livello del dimensionamento delle tubature.

Lascia un commento