Guida per gestori di E-commerce

Fino a qualche anno fa un limite dell’e-commerce stava nella diffidenza verso l’acquisto online, timore ancora fondato ma ben meglio razionalizzato nelle menti dei possibili acquirenti.

Oggi un nuovo limite nasce dalla capacità dei negozi e-commerce di rendere fruibile la navigazione anche ai dispositivi mobili: smartphone e tablet con risoluzione video, potenza di calcolo e connettività assai diverse.

Per evidenziare l’importanza che sta acquisendo la navigazione mobile, ho effettuato una piccola indagine sui dispositivi con cui gli utenti cercano le offerte dei negozi e accedono a quest’ultimi.

Dai risultati dell’indagine effettuata su un campione statistico del primo trimestre 2014, risulta che lo shopping da pc desktop/notebook è ancora in ampio vantaggio col 70% ma il restante 30% è suddiviso tra navigazione mobile/smartphone col 17.50% e Tablet col 12.50%.

Mi sarei aspettato l’inverso tra Tablet e Smartphone ma in effetti riflettendoci, se è vero che gli smartphone sono più limitati di un Tablet è pur vero che con lo smartphone si naviga più spesso, in metro, nei minuti liberi, nelle sale d’attesa.

Spesso nei negozi fisici si verifica il prezzo di un prodotto confrontandolo con i negozi online proprio tramite smartphone.

Raccomandazioni per i gestori di negozi e-commerce

Ho condiviso quest’indagine per sensibilizzare i proprietari di siti e-commerce a considerare maggiormente gli utenti che usano dispositivi mobili.

Un utente con smartphone può ricercare un prodotto online e trovarlo su un sito e-commerce, poi con calma a casa può accedere nuovamente al sito da tablet o notebook e fare l’acquisto.

L’utente prima di acquistare può accedere diverse volte allo stesso sito e-commerce, in giorni diversi e col dispositivo che si trova a disposizione in quel momento.

Consigli per gestori di negozi e-commerce

Esistono fondamentalmente tre approcci che si possono utilizzare per migliorare l’esperienza degli utenti con dispositivi mobili:

  1. Realizzare una versione mobile del sito (a mio avviso obsoleta): ciò significa mantenere due versioni dello stesso sito e ogni qualvolta si deve aggiornare il sito occorre farlo su entrambe le versioni.
  2. Creare un app per il negozio ecommerce: ovviamente un’app Android da pubblicare sullo store di Google e un’app iOS da pubblicare sullo store Apple. Resta irrisolto il problema dell’utente che accede al sito web da mobile.
  3. Utilizzare un layout responsive: è la soluzione adottata da molti portali, che permette all’interfaccia utente del sito di risultare friendly a qualsiasi dispositivo lo navighi o almeno a quelli presi in considerazione durante lo sviluppo.

L’ideale a mio avviso è utilizzare un layout responsive e creare le apps del negozio online per gli store.

Lo stesso sito web potrebbe riconoscere un dispositivo mobile e proporre di scaricare l’app dallo store relativo. Così facendo oltre a mettere l’utente in condizioni di utilizzare lo strumento che preferisce per navigare il catalogo prodotti, si può aumentarne la fidelizzazione grazie all’installazione dell’ app.

Sending
User Review
0 (0 votes)