Macchina da cucire: elettronica o meccanica? Consigli per scegliere la migliore

La macchina da cucire è un apparecchio che permette di cucire fra loro due o più strati di tessuto; la sua invenzione ha rivoluzionato la storia e la vita quotidiana di molti, dando la possibilità di cucire e rammendare da sé i vestiti. In tempi di crisi, può essere ancora più utile, per risparmiare sulle piccole spese di cucitura, come l’orlatura ad esempio. Le macchine da cucire non sono tutte uguali: in questa guida vediamo come scegliere quella più adatta alle nostre esigenze sulla base anche delle proprie disponibilità economiche.  Tra le diverse proposte sul mercato si potrà optare per una macchina da cucire elettronica oppure meccanica. 

Come funziona la macchina da cucire elettronica o meccanica

Risulta meglio optare per una macchina da cucire elettronica o meccanica? La prima grande distinzione riguarda appunto se la macchina debba essere elettronica o meccanica. Una macchina da cucire elettronica è più semplice da utilizzare, in quanto occorre solamente selezionare (tramite la manopola o un tastierino) il tipo di cucitura desiderata e la macchina inizierà a cucire da sola, seguendo la scheda elettronica impostata. Per questo, può essere molto comoda per chi abbia poca dimestichezza con il funzionamento della macchina e voglia ottenere comunque dei buoni risultati, imparando nel frattempo i segreti del mestiere.

Invece, per chi abbia già una certa praticità con questa tipologia di apparecchiature può essere più utile e più soddisfacente selezionare la cucitura desiderata in maniera manuale (selezionando la lunghezza e il tipo stesso di punto), utilizzando una macchina da cucire meccanica.
Scegliere l’una o l’altra macchina è personale e molto dipende dalla propria abilità nel cucito: se si è dei principianti, quella elettronica sarà senz’altro più comoda perché gran parte del lavoro è già stato fatto da chi ha impostato l’apparecchio, mentre se si è già pratici potrebbe sembrare una limitazione alla propria capacità manuale e creatività.

Inoltre, soprattutto per gli anziani, potrebbe rivelarsi un inutile e dispendiosa perdita di tempo lavorare con un prodotto tecnologicamente avanzato. Di certo, non bisogna temere alcuna differenza qualitativa sulla robustezza e affidabilità del macchinario: in entrambi i casi, affidandosi a modelli di qualità, saranno entrambi in grado di affrontare i vari tipi di cuciture.

Tessuti, modelli e macchina da cucire: cambia qualcosa?

Le macchine di oggi sono studiate e realizzate per cucire anche i tessuti più pesanti, soprattutto i jeans. In particolare, i progettisti sono intenti a realizzare prodotti che rispondano alle esigenze quotidiane delle famiglie, rendendo l’utilizzo semplice e il macchinario versatile ai vari usi che in casa possono essere necessari. Per cuciture “pesanti” e sporadiche, quindi, non si deve temere di affrontare la spesa di una macchina speciale: basta acquistare in merceria degli aghi appositi e procedere con la normale cucitura; di contro, se la frequenza fosse più intensa, sarebbe il caso di puntare su un modello professionale.

Quanto ai modelli da cucire, la presenza del braccio libero (in ogni modello, elettronico o meccanico, più o meno professionale), consente la cucitura circolare, cioè quella che richiede di fare un contorno, come nel caso delle gambe dei pantaloni, dei guanti o delle berrette. Occorre, comunque, precisare che una macchina da cucire è ben differente da una taglia-cuci: la macchina da cucire, per definizione, cuce e basta, mentre la taglia cuci prima taglia e poi, per evitare la sfrangiatura del tessuto, effettua una cucitura a catenella.

Tuttavia, si tratta di due modelli completamente differenti fra loro e non intercombinabili, di modo che chi necessitasse di entrambe queste funzioni ne deve assolutamente acquistare entrambi i modelli. La macchina da cucire, quindi, oggi è un investimento adatto a tutte le tasche e a tutti i gradi di abilità di cucitura, grazie ai modelli elettronici: permette di ammortizzare i costi di sartoria, di sprigionare la fantasia e la creatività in noie di personalizzare i nostri prodotti come meglio desideriamo. Insomma, un piccolo tesoro che non dovrebbe mai mancare nelle nostre case!

Le migliori macchine da cucire elettriche o meccaniche in vendita al miglior prezzo 

Nel momento in cui ci si ritrova a valutare l’acquisto di una macchina da cucire si dovranno possedere le idee chiare a riguardo della sua utilità e delle versioni disponibili, optando per una scelta finale mirata sulla base delle esigenze personali.

Consigli per la scelta della migliore

In funzione del nostro stile di vita e delle nostre esigenze, la macchina da cucire può essere impiegata quotidianamente o più saltuariamente: se acquistiamo pantaloni durante i saldi di cui vogliamo rifinire l’orlo, avremo bisogno di una macchina semplice, facile da utilizzare, senza troppe pretese e perché no, una macchina da cucire economica. Se invece abbiamo un buon talento creativo e ci piace cucire i vestiti più vari, così come rifoderare i divani e le poltrone e, magari, trarne un piccolo guadagno cucendo anche per gli altri, dovremo scegliere dei modelli semi professionali, in grado di resistere e garantire un buon numero di ore di lavoro ogni giorno.

Per questo, dobbiamo fare un’analisi del motivo per cui vogliamo acquistare una macchina cucire e scegliere quella che meglio risponde alle nostre esigenze. Se abbiamo intenzione di usarla poco e di rado un modello base può essere l’ideale; al contempo, chiediamoci se il cucito è per noi un hobby interessante: se pensiamo che possa esserlo, converrà allora scegliere un modello intermedio di modo che, nel tempo, affinando le nostre abilità non ci troveremo a dover limitare la nostra creatività dall’utilizzo di una macchina da cucire mediocre e con poche funzioni.

Se, invece, pensiamo di fare molte cuciture e siamo già dei provetti artisti del cucito, l’ideale è puntare su macchine semi professionali: all’inizio la spesa sarà ben maggiore, ma nel tempo ne saremo ripagati da una macchina versatile e pronta a rispondere alle nostre esigenze più importanti di cucito e hobbystica. Scegliendo questa tipologia di macchine si avrà la certezza di poter sfruttare la macchina anche per un numero maggiore di ore al giorno, senza il rischio di veder deteriorare la lavorazione; infatti, nelle macchine da cucire è previsto un uso di qualche ora al giorno, limite che nelle semi professionali è facilmente superabile.

Macchine da cucire elettroniche

Brother CX70PE (Patchwork Edition) – Macchina da cucire elettronica

Il modello Brother CX70PE (Patchwork Edition) – Macchina da cucire elettronica si trova in vendita ad un prezzo medio alto, supportando 70 punti di cucito inclusi punti ornamentali con un infilatore d’ago a sistema semplificato, adatto alle lavorazioni sartoriali più esigenti, integrando un crochet in materiali robusti del tutto rotativo, una scocca interna in metallo, in grado di cucire anche in assenza del pedale servendosi del tasto Start/Stop per l’accensione e lo spegnimento, optando anche per il tasto di retromarcia, opzione per fermare l’ago, filarello automatico.

La macchina da cucire potrà essere utilizzata su qualsiasi tipologia di tessuto grazie al sistema di trasporto a 6 ranghi, sotto una garanzia per qualsiasi problematica fino a 3 anni, dimensioni di 49 x 24,7 x 37,8 cm, un peso complessivo di 6,3 kg,  7 asole automatiche per la realizzazione degli occhielli, illuminazione al LED, uno schermo LCD, un cursore per regolare la velocità, comprendendo diversi accessori e un manuale di utilizzo, senza evidenziare difetti o svantaggi rilevanti.

Offerta
Brother CX70PE (Patchwork Edition) - Macchina da cucire elettronica con 70 punti di cucito (utili,...
  • COMPLETA: Elettronica con 70 punti di cucito inclusi punti ornamentali
  • FACILE DA USARE: Infilatore d’ago e di un sistema semplificato per l’inserimento della spoline

Macchine da cucire meccaniche

Singer Start 1306 Macchina da Cucire Meccanica

Il modello Singer Start 1306 Macchina da Cucire Meccanica si trova in vendita ad un prezzo promozionale vantaggioso, presentando 13 diverse funzioni di cucito, una leva per la cucitura di ritorno, un crochet oscillante con capsula in metallo, braccio libero, una regolazione della tensione, dimensioni di 35 x 18 x 29 centimetri, un peso complessivo di 4,3 kg. La macchina da cucire vanta un Wattaggio a 70 watt, un voltaggio di 220 volt, particolarmente funzionale e indicata per i tessuti Zig Zag, comprendendo nella confezione diversi accessori e un manuale di istruzioni, senza presentare difetti o svantaggi rilevanti.

Singer Start 1306 Macchina da Cucire Meccanica, Bianco, Sconosciuta
  • Funzioni di cucito: 13
  • Leva per la cucitura di ritorno

JUKI hzl-355zw macchina da cucire meccanica

Il modello JUKI hzl-355zw macchina da cucire meccanica si trova in vendita ad un prezzo ìmedio alto, di categoria professionale, disponibile in una colorazione azzurra, integrando un’asola automatica, infila ago, un telaio realizzato in metallo, un cofano di protezione ABS, dimensioni di 41 x 17,7 x 30,8 centimetri, un peso complessivo del prodotto pari a 8 kg, senza evidenziare difetti o svantaggi rilevanti come confermato dalla maggior parte delle recensioni pubblicate dagli acquirenti sullo store.

Come si utilizza la macchina da cucire elettronica o manuale e consigli utili

Scegliete la macchina da cucire commisurata alle vostre reali esigenze, economiche se le usate raramente o semi professionali se fare dei lavori di cucitura più complessi. Se volete risparmiare sull’acquisto della macchina da cucire elettronica o meccanica che sia, considerate la possibilità di acquistarla online. Infatti, è possibile trovare ottimi sconti, in modo da riuscire ad ottenere il miglior rapporto qualità prezzo per l’acquisto della macchina da cucire.

Per utilizzare entrambe le versioni si dovranno possedere tutte le conoscenze di base del cucito e dei macchinari relativi, servendosi inoltre della guida proposta all’interno del manuale di istruzioni compreso nella confezione di acquisto. La macchina da cucire elettronica o meccanica necessita di una certa preparazione ed esperienza pregressa maturata sul campo, selezionando i programmi e le rifiniture che si intendono realizzare su di un tessuto specifico. I dispositivi meccanici presentano una funzionalità generalmente più ridotta, sotto la possibilità di realizzazione di una sola asola.

Lascia un commento