Macchina del pane: consigli, funzionamento e scelta della migliore

Caldo, fragrante e goloso: il pane appena sfornato è una di quelle cose che ti rendono la vita migliore! Avere quindi la possibilità di farlo in casa, ogni volta che lo vogliamo e in base alle nostre esigenze, può essere una scelta intelligente non solo da un punto di vista culinario, ma persino economico.

macchine per fare il pane sono l’aiuto indispensabile per chi decide quindi di preparare questo cibo direttamente, senza passare più per il negozio.

Come funziona una macchina del pane?

Questo strumento è allo stesso tempo un’impastatrice e un forno che porta a termine le tre operazioni (impastamento, lievitazione e cottura) necessarie alla farina e al lievito per diventare pane. Ci sono tempistiche differenti, che variano in base al programma e alla macchina: la certezza è che il pane non si fa in 10 minuti neanche con l’apposita macchina, servono almeno tra le 2 e le 3 ore e mezza, che è comunque una tempistica più breve rispetto al pane fatto totalmente a mano, che richiede invece mezza giornata di lavoro.

Una volta presi gli ingredienti, vanno semplicemente inseriti nell’ordine indicato dal ricettario (chi usa la macchina del pane deve lasciare la fantasia a casa: ingredienti, quantità e ordine d’inserimento vanno rigidamente rispettati) e poi la macchina per il pane può essere accesa.

Si passa quindi dal preriscaldamento, all’impastamento, alla lievitazione e infine alla cottura: al termine di tutte le operazioni la macchina per il pane si spegne da sola. Grazie alla programmazione che hanno quasi tutti i modelli, si può scegliere ad esempio di caricare la macchina la sera e impostarla per avere al mattino pane caldo per la colazione: davvero una delizia!

Tutto quello che possiamo fare con la macchina del pane

Non di solo pane vive l’uomo…ma anche di focacce, pizze e pan brioche! I vari modelli di macchine per il pane in commercio possono rivelarsi strumenti davvero utili, per realizzare anche le ricette più impensate. Innanzitutto si può scegliere, per il pane, tra la forma in cassetta e quella classica e una volta impastato selezionare il tipo di doratura desiderata.  È possibile realizzare l’impasto della pizza, di focacce (da stendere poi e cuocere nel forno), dei biscotti e dei bagel. Ci sono macchine per il pane che fanno la marmellata, che fanno il pane senza glutine, senza sale, con omega 3, pane francese. Addirittura ci sono macchine per il pane che impastano la polenta! Insomma sono un aiuto davvero interessante per chi ama la cucina ma non può dedicarle il tempo che vorrebbe.

Consigli per scegliere la macchina del pane migliore

Se avete deciso di effettuare l’acquisto della macchina del pane, ci sono alcune indicazioni che è il caso di seguire. Partiamo dal motore: massima potenza non sempre significa massimo rendimento, ma sicuramente significa grandi consumi. Inoltre tenete conto che una media potenza offre meno problemi di vibrazioni, che  altrimenti renderebbero la presenza della macchina un vero fastidio. Occhio poi alla capienza: valutate bene quanto pane consumate in genere, per evitare di rimanere senza oppure di farne una quantità esagerata. Se siete poco in casa, una delle funzioni più utili è senza dubbio quella del timer, per aiutarvi a programmare il lavoro: ottima anche la funzione che permette di continuare il lavoro per circa 30 minuti in caso di black-out.

Fare il pane a casa con la macchina del pane sarà senza dubbio una grande soddisfazione, ma è anche un risparmio non indifferente: lo sapete che una famiglia di 4 persone spende il 50% in meno rispetto all’acquisto in negozio? E voi cosa ne pensate?

Sending
User Review
0 (0 votes)

Lascia un commento