Casco modulare: scelta del migliore, caratteristiche, pro e contro

Con l’estate ormai alle porte, un giro in moto non si nega a nessuno: attenzione però che il sole e il caldo non vi facciano dimenticare un oggetto fondamentale per la sicurezza come il casco modulare. Nella grande famiglia dell’abbigliamento da moto, il casco è senza dubbio la parte più importante da scegliere e in commercio ne esistono diverse varianti, in quest’articolo ci concentriamo sul casco modulare.

Dal jet o casco aperto, al demi-jet, al modulare fino all’integrale, ogni tipologia ha i suoi estimatori e i sui settori di impiego. Ma se il jet vi sembra poco sicuro e l’integrale scomodo e soffocante, ovviamente tutto dipende da cosa fate con la vostra moto, potrete optare per un casco modulare. Scopriamone tutte le caratteristiche all’interno dei prossimi paragrafi.

Come scegliere i migliori caschi modulari 

Quando si parla di casco modulare ci riferisce soprattutto alla necessità e alla sicurezza del suo impiego, dimostrandosi un accessorio fondamentale per qualsiasi motociclista. Non avete mai sentito parlare di un casco modulare? In questo caso si rende necessaria un’attenta e specifica descrizione dettagliata della sua fisionomia e del suo utilizzo.

Casco modulare: com’è fatto?

Ricordate innanzitutto che non scegliete un casco per fare un favore ai Vigili o alla Polizia stradale o perché s’intona con l’abbigliamento, ma perché in caso di bisogno deve salvarvi la vita. Un casco stupendo, ma che si spacchi all’impatto con l’asfalto, ovviamente non ha assolto al suo unico compito. Per quanto riguarda l’interno, i caschi modulari sono in genere fatti con una schiuma di poliuterano coperta di naylon o cotone, è traspirante e rimovibile, perché deve essere staccato per essere lavato.

L’esterno del casco modulare è solitamente realizzato in materiali termoplastici o in fibre composite, perché sono leggeri ma al tempo stesso molto resistenti. Il casco modulare viene denominato in questo modo, in quanto costituito da più parti, mentre l’integrale è un unico blocco: ne esistono due versioni, secondo quanto dice l’omologazione, ovvero l’NP cioè modulare senza mentoniera protettiva e P-J ovvero modulare con mentoniera protettiva. Senza dubbio, il modulare con mentoniera offre una maggiore protezione rispetto a quello senza mentoniera

Casco modulare: come sceglierlo?

Una volta deciso che il casco modulare è quello che fa per voi, al momento dell’acquisto dovete verificare che una volta indossato non sia troppo largo, e quindi inefficace ma nemmeno troppo stretto, perché renderebbe ogni viaggio davvero scomodo. Ricordate comunque che l’imbottitura interna tende a cedere e quindi se fosse leggermente stretto all’inizio diventerà della misura giusta nel giro di qualche minuto.

Verificate il peso, più è leggero non alterando la sicurezza e robustezza, meglio è. Su questa caratteristica sicuramente la fanno da padroni i materiali utilizzati. Cercate online i caschi modulari migliori, potrete valutare centinaia di offerte dai negozi per motociclisti e scegliere il migliore valutando il rapporto qualità prezzo più indicato.

Esistono nel web infinite discussioni sul tema dei caschi. I puristi sono per il casco integrale, senza se e senza ma. Chi usa la moto per scopi non sportivi, magari in città, opta invece in genere per il casco modulare. Come ogni oggetto, anche nella scelta di quest’ultimo ci sono i pro e i contro. Infatti in genere, seppur omologato, come si diceva, il casco modulare viene considerato un po’ meno sicuro dell’integrale, ma d’altra parte è sicuramente più comodo: se serve, la mentoniera può essere sollevata per qualche momento senza la necessità di sfilare il casco.

Il casco modulare è anche considerato più rumoroso: quindi per i lunghi tragitti sembra essere più comodo il casco integrale. Però è anche importante poter udire i colpi di clacson delle auto e i rumori del traffico, quindi un casco che isoli troppo risulta assolutamente controproducente.

migliori caschi modulari in vendita al miglior prezzo

Al momento della scelta di un casco modulare si dovranno dirigere le proprie attenzioni all’interno di modelli ad alta resistenza di materiali nell’eventualità nefasta di un sinistro stradale. Oltre all’estetica si dovranno quindi valutare la comodità e l’affidabilità del prodotto, trattandosi di accessori salva-vita a bordo di una scooter o di una motocicletta. Il mercato odierno mette a disposizione un’ampia gamma di caschi modulari, rendendo a primo impatto la scelta del tutto complicata. Proprio per questo ci si potrà affidare alla lista sottostante dei migliori caschi modulari scelti per questa guida.

Casco Moto Full Face caSchi Inverno Caldo Doppio Visiera Racing

Il modello Casco Moto Full Face caSchi Inverno Caldo Doppio Visiera Racing si trova in vendita al prezzo di 53,99 euro, presentandosi sotto un’estetica scenografica a fantasia colorata e accattivante adatta soprattutto per le fasce d’età più giovanili sui toni del rosso, del grigio e del nero, disponibile anche sotto differenti fantasie. Il casco modulare integra una progettazione semplificata per ridurre il rumore durante la guida su strada, comprendendo il Quick plug fibbia, una fibbia di sicurezza multi sezione, un guscio in ABS, assicurando una resistenza agli urti e alle diverse temperature.

Il design a doppia lente di questo casco modulare si dimostra in grado di bloccare la luce solare in modo efficiente nel rispetto della sicurezza della vista, una maniglia in cotone ad alta qualità, una fodera leggera e traspirante per alleviare la pressione durante la guida del mezzo, senza evidenziare difetti o svantaggi rilevanti.

Westt® Torque X · Casco Modulare Moto

Il modello Westt® Torque X · Casco Modulare Moto si trova in vendita al prezzo promozionale di 69,00 euro, integrando una colorazione nera opaca, disponibile in diverse misure dalla taglia S alla XL. I materiali della calotta leggera integrano un sistema in ABS con EPS multistrato in grado di assorbire gli urti, una certificato di omologazione ECE 22.05 a livello legale per tutte le strade europee.

La doppia visiera è strutturata in policarbonato antigraffio, semplice da pulire e da rimuovere, con una visiera parasole integrata. Il casco modulare comprende inoltre un’imbottitura integrale, un taglio laser traspirante e una fodera removibile lavabile in lavatrice. I 5 punti di ventilazione regolabile assicurano il massimo dei comfort durante la guida, mentre la fibbia micrometrica a sgancio rapido è munita da un cinturino rinforzato.

Nat Hut Casco Modulari Moto ECE Omologato 

Il modello Nat Hut Casco Modulari Moto ECE Omologato si trova in vendita al prezzo promozionale di 76,49 euro, disponibile nelle taglie dalle M alla XL sotto una colorazione nera, certificato ECE 22.05 Standard / DOT secondo le norme vigenti, realizzato in materiali ad alta qualità, un guscio in ABS leggero dotato di un sistema di ventilazione del tutto confortevole.

I guanciali si dimostrano removibili e facilmente lavabili in lavatrice, mentre l’ampia imbottitura assicura non soltanto una comodità di utilizzo ma anche di maggiore sicurezza contro gli urti. La visiera parasole del casco modulare vanta un’affumicatura con due prese d’aria anteriori, due prese d’aria posteriori, una in direzione della mentoniera. La struttura supporta anche lo spazio per i dispositivi bluetooth, un design alla moda e optional avanzati, senza difetti o svantaggi rilevanti.

Casco modulare apribile Agv Compact St Vermont

Il modello Casco modulare apribile Agv Compact St Vermont si trova in vendita al prezzo di 200,00 euro oltre 8,00 euro di spese di spedizione, in una colorazione nera opaca e inserti gialli. Il casco modulare presenta un peso complessivo pari a 1,8 kg, omologato nelle conformazioni sia aperta che chiusa, garantendo performance aerodinamiche superiori nella guida su percorsi urbani ed extraurbani, la visiera previene il rischio di appannamento, della condensa, attestandosi come uno dei migliori prodotti attualmente presenti sul mercato.

Come si utilizza il casco modulare e altri consigli

I vantaggi del casco modulare integrano diverse funzionalità estremamente importanti sotto il punto di vista del fattore prezzo e della sicurezza su strada. Una volta indossato il casco dovrà presentarsi sufficientemente imbottito, traspirante e comodo, perfettamente aderente alle dimensioni della nuca e del viso.

Vantaggi del casco modulare

1. Maggiormente economico rispetto all’acquisto dei classici due caschi: integrale e aperto.
2. D’estate se vi coglie la pioggia potete abbassare la mentoniera e sorridere a chi indossa il casco aperto
3. Per chi porta gli occhiali, mettere e togliere il casco è più comodo rispetto alla soluzione integrale

Svantaggi del casco modulare

1. Presenta una minore sicurezza rispetto a quello integrale
2. Se avete un incidente con la mentoniera alzata sarà come aver indossato un casco aperto
3. In genere è più soggetto ai fruscii rispetto al casco integrale
4. A parità di qualità ha un costo maggiore rispetto all’integrale.

Conclusioni

Il discorso vale anche per gli scooteristi, che non devono sentirsi in nessun modo esentati dall’uso del casco modulare. Se quindi non avete intenzione di cimentarvi al Mugello, il casco modulare è proprio quello che fa al caso vostro, mentoniera compresa: sentire il vento in faccia è piacevole, ma la parola d’ordine deve essere sempre sicurezza prima di qualsiasi altro dettaglio relativo al design e allo stile.

La differenza delle varie tipologie di casco si presenta sempre come soggettiva in quanto, ogni diversa variante, comporta vantaggi e svantaggi allo stesso tempo. La marca risulterà sicuramente un elemento di qualità in più dal punto di vista delle più affermate sul mercato. Gli optional inoltre non dovranno influenzare in alcun modo la scelta sul migliore dei prodotti, basandosi sempre sulla necessità reale di tutte le componenti incluse nella confezione di acquisto.

Sending
User Review
0 (0 votes)

Lascia un commento