Levigatrice orbitale: caratteristiche, tipologie e prezzi delle migliori

La levigatrice orbitale richiede manualità nell’utilizzo e una conoscenza di base delle caratteristiche tecniche principali. Ogni levigatrice presenta una struttura e una destinazione d’utilizzo differente a seconda delle necessità di lavorazione. Questo strumento viene utilizzato per il processo finale di levigatura di superfici e materiali, ma come scegliere la migliore levigatrice orbitale?

Le tipologie orbitali si basano essenzialmente sul movimento del platorello, con un determinato numero di giri. Grazie alla levigatrice orbitale è possibile carteggiare le superfici fini e si dimostra un utensile utile sia dal punto di vista professionale, sia dal punto di vista casalingo per i lavori in fai da te. In questa nuova guida odierna andiamo ad analizzare tutti i dettagli principali di una levigatrice orbitale, la sua funzionalità e i modelli migliori presenti sul mercato.

Parlando di levigatrice orbitale è necessario differenziare il suo funzionamento dalla versione tradizionale e altre tipologie. Se stai cercando un modello adattabile alle rifiniture delle superfici più fini la levigatrice orbitale è lo strumento che può fare al caso tuo! Nonostante l’ampia scelta di mercato le levigatrici orbitali presentano differenze minime da un modello all’altro, ma che è necessario saper riconoscere e valutare.

A seconda dell’effetto finale desiderato è possibile scegliere la levigatrice che meglio si adatta alle proprie esigenze. La levigatrice orbitale si basa sul funzionamento vibrante di una suola dalla forma rotonda, oppure rettangolare grazie alla quale eseguire dei circoli sulla lavorazione del materiale trattato. Se ti trovi alle prime armi con questa tipologia di attrezzo ti consiglio di proseguire la lettura.

Come scegliere la migliore levigatrice orbitale

Nel corso degli ultimi anni la levigatrice orbitale ha assunto una particolare rilevanza di mercato. Il suo utilizzo si rende adattabile sia a scopi privati, sia a scopi professionali, nonché superfici e materiali. La maggior parte dei modelli di levigatrice presente sul mercato odierno risponde alle esigenze di una levigatura orbitale attraverso un movimento sicuro ed efficace. La levigatrice orbitale presenta diverse migliorie tecniche rispetto alle versioni standard precedenti, basandosi sul movimento specifico del platorello.

La velocità dell’attrezzo è correlata al numero di giri necessario per il trattamento di superfici e materiali, mentre l’utilizzo deve essere abbinato ad un foglio abrasivo differente a seconda del materiale trattato. Prima ancora di spingersi nell’acquisto di una levigatrice orbitale è importante capire il suo funzionamento e la destinazione d’utilizzo. La levigatrice viene utilizzata per la levigatura di superfici in materiali differenti, come ceramica, legno, metallo e via elencando, al fine di migliorarne l’aspetto complessivo.

La levigatura del materiale trattato avviene tramite una serie di tagli indefiniti grazie al supporto del levigatore e di un foglio abrasivo diverso a seconda della superficie. A seconda della levigatrice scelta il movimento del levigatore si suddivide in: orizzontale, rotatorio, oppure lineare. Durante l’utilizzo dello strumento è importante utilizzare anche un olio lubrificante apposito e andare ad aspirare gli eventuali residui di lavorazione, evitando inceppi e danneggiamenti alla struttura dell’attrezzo.

Nel caso della levigatrice orbitale il movimento non avviene per rotazione, ma per movimento orbitale rispetto all’asse, in abbinamento alla carta abrasiva e alle lame di lavorazione. Quest’ultime si rendono disponibili in diversi materiali quali:

  • diamante
  • corindone
  • carburo di silicio 

Le lame di una levigatrice orbitale devono essere premute sotto una trapanatura costante, supportata da una corrente liquida in grado di allontanare le particelle smerigliate durante il processo di lavorazione. La levigatrice orbitale deve essere utilizzata sulle superfici più fini, mentre per i materiali più grezzi si rende necessario una tipologia di strumento detta a nastro, asportando quantità di materiale ridotte.

Le levigatrici rettangolari si adattano alla lavorazione delle superfici più ampie, mentre le versioni palmari per definire gli angoli di accesso più difficoltosi. Per semplificare la scelta di mercato abbiamo realizzato una classifica dettagliata sui migliori modelli di levigatrice orbitale attualmente disponibili in commercio.

Le migliori levigatrici orbitali in vendita al miglior prezzo

Saper riconoscere e distinguere il migliore modello di levigatrice orbitale presente sul mercato può dimostrarsi un’operazione tutt’altro che semplice. La varietà di prodotti dedicati alla levigatura delle diverse superfici può confondere anche l’acquirente più esperto, motivo per il quale la seguente classifica può dimostrarsi utile per chiarire ogni dubbio.

TACKLIFE Levigatrice Orbitale 350W

Il modello TACKLIFE Levigatrice Orbitale 350W si trova attualmente in vendita sullo store online Amazon ad un prezzo piuttosto conveniente ed economico. Questa versione presenta una potenza del motore migliorata, a 350 W, ideale per la lavorazione fino a 6.000-13.000 orbite al minuto. Il diametro pendolo a 2mm si adatta a tutte le differenti tipologie di materiale.

La confezione di acquisto comprende anche: 12 carte abrasive con diametro 125 mm, 6 di 80 graniglie, 6 di 180 graniglie, ulteriori 2 carte abrasive. La levigatrice orbitale è supportata da 24 mesi di assistenza clienti personalizzata in caso di problemi o malfunzionamenti dell’attrezzo. Sulla coda della levigatrice si trova uno scomparto dedicato alla raccolta della polvere, mentre l’impugnatura in gomma garantisce un maggior comfort durante l’utilizzo. La carta abrasiva presenta un attacco a hook and loop per semplificare i diversi passaggi di lavorazione. Non si evidenziano difetti o svantaggi di utilizzo, come confermato anche dalla maggior parte delle recensioni pubblicate dagli acquirenti.

Levigatrice Orbitale, TECCPO 14000 RPM 350W

Il modello Levigatrice Orbitale, TECCPO 14000 RPM 350W si trova attualmente in vendita sullo store online Amazon ad un prezzo competitivo. Questa versione vanta un motore da 350 W 2.8A potenziato, un diametro dell’orbita oscillante a 2,5 mm, per una levigatura più uniforme. La confezione di acquisto comprende 12 carte abrasive, 6 pezzi 80 grana per una smerigliatura ruvida e 6 pezzi 180 grana per una levigatura più fine. La carta abrasiva deve essere installata sulla base in velcro, fino a 1.000 ricambi. Il modello integra anche un sacchetto in cotone per la raccolta della polvere di lavorazione completamente lavabile. L’impugnatura in gomma si dimostra particolarmente comoda e semplice da manovrare, mentre la levigatrice può essere utilizzata su legno, metallo e superfici laccate. Come confermato dalla maggior parte delle recensioni pubblicate dagli acquirenti non si trovano difetti o svantaggi rilevanti da segnalare.

Levigatrice Orbitale 350W, TECCPO 13000 RPM 6 Velocità Regolabili Levigatrice Rotorbitale, 12 Pezzi...
  • 【Potente Motore e Regolabile in Velocità】 Il motore ad alta efficienza da 350 W crea una velocità fino a 13000 RPM, insieme a un diametro orbitale di 2,5...
  • 【12 Pezzi Dischi a Strappo】Forniamo 12 carte abrasive, soddisfa le tue esigenze quotidiane. 6 pezzi 80 grana per smerigliatura ruvida e 6 pezzi 180 grana...

Levigatrice Orbitale, Tacklife 300W

Un’altra versione economica è rappresentata dal modello Levigatrice Orbitale, Tacklife 300W, in vendita sullo store online Amazon. Il motore a 300 W di potenza si suddivide in 6 velocità regolabili, fino a 6.000-12.000 orbite al minuto. Questa versione integra un sistema di bloccaggio rapido per la carta abrasiva utilizzata, una scatola di raccolta della polvere posta sulla coda della levigatrice. L’impugnatura si dimostra comoda e adatta anche ai lunghi periodi di utilizzo. All’interno della confezione si trovano 12 carte abrasive per il trattamento di diverse superfici e materiali, un manuale di istruzioni e un servizio di assistenza clienti pari a 24 mesi. Non si evidenziano particolari difetti o svantaggi, come confermato anche dalla maggior parte delle recensioni pubblicate dagli acquirenti.

Levigatrice Orbitale, Meterk Levigatrice Elettrica

Il modello Levigatrice Orbitale, Meterk Levigatrice Elettrica si trova attualmente in vendita sullo store online Amazon ad un prezzo particolarmente vantaggioso. Questa versione presenta 6 differenti velocità di lavorazione regolabili, 300 W di potenza del motore e 12.000 giri al minuto. La confezione di acquisto comprende 12 fogli di carta abrasiva, 6 pezzi x 80 di carta abrasiva in grana e 6 pezzi x 180 di carta abrasiva in grana, un pratico manuale di istruzioni.

La levigatrice comprende una scatola di raccolta della polvere, un cavo di alimentazione di lunghezza pari a 2 metri per una maggiore comodità di utilizzo, una capacità maggiore di aspirazione dei materiali di scarto durante la lavorazione. Il design moderno comprende un’impugnatura in gomma, un pulsante per il bloccaggio di sicurezza del dispositivo. Non si evidenziano particolari difetti o svantaggi di utilizzo, come confermato dalla maggior parte delle recensioni pubblicate dagli acquirenti.

Quale levigatrice orbitale scegliere per iniziare

Gli attrezzi da lavoro per il fai da te possono essere acquistati anche senza una grande esperienza pregressa. Nel caso di una levigatrice orbitale è tuttavia consigliabile possedere almeno le conoscenze di base sul dispositivo che si andrà ad utilizzare su superfici e materiali di lavorazione. Anche se all’apparenza la levigatrice orbitale non appare come un attrezzo pericoloso è sempre opportuno tenere a mente tutti i possibili rischi derivanti da un utilizzo improprio.

Chi si trova alle prime esperienze con una levigatrice orbitale può scegliere di optare per l’acquisto di un modello dal prezzo medio, cercando di acquisire competenza e manualità con il corso del tempo. Questo attrezzo deve la sua denominazione specifica al movimento del platorello, il quale segue un senso orbitale similmente a quanto avviene per le oscillazioni. Grazie alla levigatrice orbitale è più semplice trattare le diverse superfici e il livello dell’abrasione stessa.

In alcuni casi specifici, a seconda delle esigenze di lavorazione, si può optare per l’acquisto di un modello ad impostazione personalizzabile sul numero di giri che si vogliono far compiere al platorello. Le levigatrici orbitali che comprendono tale opzione possono essere utilizzate con qualsiasi foglio abrasivo, ma anche design estetico. In altre versioni è possibile selezionare anche la modalità di aspirazione dei materiali di scarto. La scelta di una levigatrice orbitale si dimostra quindi piuttosto personale, ma deve essere sempre correlata al proprio grado di esperienza.

Come sverniciare il legno con una levigatrice orbitale

La levigatrice orbitale può essere utilizzata anche per sverniciare il legno. I materiali come il legno possono rovinarsi a causa di fattori esterni come le condizioni climatiche e l’esposizione solare. In questo caso la vernice tende a sfogliarsi e sbriciolarsi facilmente, sbiadendo anche di colore. Prima di verniciare nuovamente una superficie in legno è necessario provvedere alle operazione legate alla sverniciatura del colore precedente e per farlo si può ricorrere ad una levigatrice orbitale.

Sverniciare il legno non richiede particolari abilità e possono essere adottati diversi metodi di lavorazione, tra cui quello unito al foglio abrasivo e alla levigatrice. Optando per questa soluzione si può ottenere un lavoro professionale, ma allo stesso tempo si corrono anche diversi rischi legati ad eventuali distrazioni. La levigatrice orbitale deve essere utilizzata sul legno senza eccedere nella pressione, la quale potrebbe causare il danneggiamento irreversibile del materiale.

La levigatrice orbitale, tuttavia, risulta anche il metodo più economico per trattare superfici in legno. Il suo utilizzo consente, in breve tempo, di eliminare tutti gli strati precedenti di vernice. Si rende quindi necessario provvedere alla pulizia del legno da eventuali residui prima di passare alla lavorazione vera e propria per mezzo dello strumento. Eventuali tracce di residui possono compromettere il lavoro della levigatrice orbitale, ma anche danneggiare i suoi ingranaggi. In presenza di grandi superfici è inoltre preferibile utilizzare una levigatrice a nastro, piuttosto che un modello orbitale. Se il legno trattato presenta molte introflessioni si rende necessario optare per l’impiego di una lima elettrica, alternandola alla lavorazione con la levigatrice orbitale.

Come utilizzare una levigatrice orbitale e consigli utili

Oltre all’acquisto del migliore modello di levigatrice orbitale è importante cercare di capire tutti i segreti alla base del suo funzionamento. Per prima cosa è necessario indossare tutte le protezioni del caso, proteggendo gli occhi e le mani durante l’intera fase di lavorazione con occhiali e guanti da lavoro appositi. A questo punto è necessario scegliere la carta abrasiva che meglio si adatta al materiale o alla superficie da trattare e attaccarla al platorello.

Utilizzando un modello di levigatrice orbitale elettrica è importante avviare una lavorazione a bassa pressione, per carteggiare ogni angolo della superficie in modo uniforme. I modelli manuali richiedono invece una maggior precessione rispetto alle levigatrici elettriche. L’area di lavoro deve essere mantenuta sempre pulita, rimuovendo i residui della smerigliatura grazie alle scatole di raccolta o al sacchetto presente. Tra gli errori più comuni da evitare si trovano l’utilizzo della carta abrasiva sbagliata, la quale andrà a compromettere il risultato finale, il senso inverso della levigatura.

Se ti trovi alle prime esperienze ti consigliamo di visionare attentamente il manuale di istruzioni presente nella confezione di acquisto della levigatrice orbitale. Questa tipologia specifica di attrezzi da lavoro richiede una certa pratica e manualità acquisibile nel corso del tempo.

Per testare il funzionamento di una levigatrice orbitale è possibile fare pratica su una superficie ridotta prima di passare alla lavorazione vera e propria dell’area da trattare. Le levigatrici orbitali presenti sul mercato odierno si dimostrano performanti, con un rapporto qualità prezzo ottimale variabile dai 30 euro in su, adattabile a tutte le differenti disponibilità economiche.

Sending
User Review
0 (0 votes)

Lascia un commento