Guanti antinfortunistica: tipologie e come scegliere i migliori

I guanti antinfortunistica possono essere definiti anche guanti da protezione e sono quegli attrezzi in grado di possedere una serie di caratteristiche regolamentate dalla legge e adatti a proteggere le mani da agenti esterni pericolosi. Tra questi, incidenti meccanici, assorbimento di sostanze tossiche, freddo, calore, radiazioni.

Il mercato odierno offre una vasta quantità di scelta riferita soprattutto alle diverse fasce di costo, dalle più economiche alle categorie top di gamma, dimostrandosi spesso inaffidabili e alquanto dozzinali senza un corretto approfondimento dei materiali integrati. I guanti antinfortunistica dovranno possedere tutte le qualità necessarie rendendosi idonei al lavoro, nel rispetto primario della salute degli arti e della sicurezza contro strappi e rotture accidentali. 

Come scegliere i migliori guanti antinfortunistica

Per scegliere al meglio un guanto infortunistica bisogna innanzitutto accertarsi che il materiale e la marcatura siano conformi alla legge, verificare che il proprio PH sia neutro, scegliere la taglia giusta, fare in modo che non limiti i movimenti della mano. Ma non solo: deve essere ben imballato al momento della consegna, perfettamente lavato e accanto deve contenere un foglio illustrativo con le istruzioni per l’utilizzo.

Tipologie di guanti antinfortunistica

Ora passiamo alla tipologia di guanti consigliabile in base al tipo di pericolo dal quale le mani devono essere protette:

  • I rischi più comuni per le mani riguardano quelli meccanici, riguardanti il contatto con oggetti taglienti o appuntiti. I guanti per la loro protezione devono proteggere dalle abrasioni ed essere resistenti alle lacerazioni, al taglio, all’usura e alle punture. Le protezioni che vengono confezionate per un simile rischio sono di solito fatte in pelle, in caucciù di nitrile, in cotone o in una materiale rivestito in PVC. Sono adatti a tutti i lavori all’aperto e alle operazioni di montaggio e di trasporto.
  • I guanti per la protezione dal freddo si scelgono in base alla loro capacità di condurre il freddo e di isolarlo. Questa temperatura estremamente bassa può essere collegato alle condizioni atmosferiche o ad un’attività industriale. Si tratta di prodotti caratterizzati da un alto grado di resistenza e sono fatti prevalentemente in pelle pregiata, in cuoio o in pile. Di solito la loro efficienza nel tempo viene garantita da alcuni appositi rinforzi, generalmente in tessuto.
  • I guanti che devono proteggere dai rischi termici di calore e fuoco devono essere in grado di salvare le mani dai pericoli che scaturiscono dal fuoco, dal calore convettivo, dal calore di contatto e da piccole o grosse proiezioni di metallo fuso. Si tratta di oggetti fatti in gomma e rivestiti generalmente con del nitrile.
  • Vi sono anche guanti infortunistica per saldatura, fatti prettamente in cuoio e in materiali generalmente resistenti al calore. Inoltre, ve ne sono anche per i rischi chimici e microrganici, che devono proteggere le mani dal pericolo di eventuali abrasioni o ustioni e i cui materiali devono essere selezionati in base agli agenti chimici dai quali bisogna proteggersi.

Sotto un impiego professionale, riferito strettamente ai mestieri manuali pericolosi a rischio di tagli, scottature e abrasioni, risparmiare sulla qualità dei guanti antinfortunistici risulta rischioso e del tutto sconsigliato. Gli incidenti professionali all’interno del settore industriale e artigianale si dimostrano particolarmente frequenti, motivo per il quale la scelta del guanto giusto di dimostra in grado di salvaguardare la salute delle mani del lavoratore.

I migliori guanti antinfortunistica in vendita al miglior prezzo

Come abbiamo precedentemente spiegato la scelta dei guanti antinfortunistici si dimostra essenziale al fine di ridurre qualsiasi eventualità accidentale di tipologia termica, chimica e meccanica in grado di mettere in serio pericolo la salute delle mani stesse. Questa parte del corpo risulta estremamente delicata e soggetta ai rischi del mestiere, mentre le statistiche sul lavoro evidenziano un 70% di infortuni professionali dovuti proprio all’assenza del rispetto di tutte le norme di sicurezza compresi i guanti antinfortunistici. 

Mechanix Wear – Original Covert Guanti

I guanti antinfortunistici Mechanix Wear – Original Covert Guanti si presentano in una taglia large particolarmente indicata per le mani maschili, sotto una colorazione nera, disponibile all’acquisto al prezzo promozionale di 25,48 euro. I guanti si presentano del tutto traspirabili, lavabili in lavatrice, integrando un tessuto elastico Spandex ad alta qualità, andando ad avvolgere il dorso della mano nel rispetto del comfort necessario, privo di cuciture con uno strato in pelle sintetica per agevolare qualsiasi movimento. I guanti di dimostrano altamente resistenti, sconsigliati in caso di utilizzo di diluenti, benzene, olio motore in campo meccanico.

10 Paia di Guanti da Lavoro con Rivestimento in Lattice Tatendrang

L’offerta presentata dalla confezione di acquisto inerente alle 10 Paia di Guanti da Lavoro con Rivestimento in Lattice Tatendrang si adatta all’impiego professionale riferito a qualsiasi settore. I guanti antinfortunistici si trovano in vendita ad un prezzo economico allettante di 16,95 euro, in dimensioni dalla S fino alla taglia XXL. La particolarità dei materiali di realizzazione rende i guanti universali, adattandosi a più necessità di lavoro, escludendo cuciture per il massimo confort durante i movimenti, assicurando la presa degli oggetti anche in presenza di superfici umide.

Il prodotto si adatta per attività professionali, ma anche domestiche interne ed esterne alla propria abitazione, dotati di copri-polsi onde evitare tagli accidentali nel rispetto della sicurezza della cute, dimostrandosi uno dei prodotti più gettonati all’interno del mercato odierno sotto tale fascia di costo economica.

Yokamira Guanti Antitaglio, Guanti da Lavoro

Il modello Yokamira Guanti Antitaglio, Guanti da Lavoro si adatta a molteplici necessità e situazioni professionali, sotto una fascia di costo economica a soli 13,99 euro. I guanti antinfortunistici presentano una protezione di livello 5, anti-taglio, idonei per il giardinaggio, per il lavoro manuale, certificati EN 388, adatti anche all’utilizzo all’interno del settore alimentare, disponibili sotto una colorazione grigia. La qualità di realizzazione assicura un comfort e una sicurezza anche in presenza di attività integranti materiali di lavorazione come ferro, vetro, acciaio, a prova di coltelli, affettatrici ed elettrodomestici ad alto potenziale di rischio per la salute delle mani.

Husqvarna 579 38 02-10 Guanto protettivo

Il prodotto Husqvarna 579 38 02-10 Guanto protettivo si presenta sotto una fascia di costo pari a 21,47 euro oltre 6,50 euro di spese di spedizione, sotto la possibilità di scelta tra le colorazioni disponibili in grigio, arancione pelle, finta pelle, neoprene. Questi guanti antinfortunistici offrono una protezione anti-taglio classe 0 – 16 m/s, sotto la realizzazione in doppio palmo in pelle di capretto maggiormente adatto agli impieghi professionali tra i più impegnativi e rischiosi per la salute e la salvaguardia delle mani. Il polsino in maglia integra una chiusura in velcro semplice da indossare e rimuovere, conforme alle norme EN 381-7, EN 388.

Come si utilizzano i guanti antinfortunistici e consigli utili

I guanti antinfortunistici richiedono specifiche qualità tecniche, riferite soprattutto ai materiali di realizzazione, nonché requisiti a livello di comfort e praticità. Il lavoro manuale, esteso a qualsiasi settore, richiede l’assoluta capacità di provvedere alla salvaguardia della salute delle mani indossando e rimuovendo con rapidità e semplicità i guanti per tutte le volte necessarie nell’arco del loro impiego.

Al momento dell’acquisto si renderà opportuno identificare anche le resistenze specifiche agli eventi accidentali a seconda della professione e dell’utilizzo dei guanti antinfortunistici. Ogni diversa tipologia di prodotti integra una scala di protezione a livello per un minimo di 0 punti ad un massimo di 5 punti. In caso di guanti anti-abrasione si dovrà optare per una resistenza da 0 a 4; in caso di guanti anti-taglio per una resistenza da 0 a 5 considerato il livello più alto in assoluto; in caso di guanti anti-lacerazioni per una resistenza compresa tra 0 e 4; in caso di guanti anti-penetrazione per una resistenza da 0 a 4.

A livello legislativo i guanti antinfortunistici vengono regolamentati dalla norma EN 388 del 2003, servendosi di un macchinario per il cut test in riferimento alla capacità di resistenza al taglio. I guanti da lavoro si indossano come qualsiasi altro modello, unito alla presenza di eventuali zip o chiusure a strappo in direzione dei polsi, offrendo una protezione della cute maggiore e rinforzata soprattutto nell’area del palmo. Ogni prodotto dovrà lasciar traspirare la pelle consentendo un’ottima manualità durante le operazioni di utilizzo.

Nella scelta dei guanti antinfortunistici si potranno prendere in considerazione i modelli a sacco e manopole, manicotti, ditali, guanti a protezione mezze dita, fasce di protezione dei polsi. Altro punto fondamentale riguarda la corretta misura del prodotto in riferimento alle proprie mani, evitando una scelta eccessivamente stretta e larga, potenzialmente pericolosa durante le manovre di lavoro. La mano di un uomo si attesta generalmente sotto una dimensione 9 pari a 229 mm di circonferenza palmo, per una lunghezza dal polso alla punta del dito medio di 192 mm. Ogni modello dovrà tuttavia essere misurato correttamente prima di procedere all’acquisto finale, sotto il rischio di presentare alcune differenze di misurazione a seconda delle diverse marche.

La marcatura dei guanti antinfortunistici dovrà presentare i dati del produttore, il codice e il nome del modello, la taglia, le istruzioni per l’utilizzo, nominativi e contatti aziendali, informazioni sulle misure e sui modelli disponibili della stessa gamma, simboli indicativi dei rischi ai quali corrisponde la protezione del guanto, istruzioni in riferimento alla manutenzione e alla conservazione. I guanti dovranno essere utilizzati infine in corrispondenza del lavoro eseguito e del grado di protezione necessario, privi di fori con lo stesso spessore indicato per l’utilizzo, evitando prodotti eccessivamente aderenti in grado di incrementare la sudorazione delle mani.

Sending
User Review
0 (0 votes)

Lascia un commento