Umidificatori e deumidificatori: come sceglierli? consigli per gli acquisti

La stagione autunnale indica per molti il momento giusto per scegliere un elettrodomestico che aiuti a rendere migliore l’aria di casa. Tra le preoccupazioni maggiori si trovano la comparsa di macchie di muffa sul muro, per altri è l’eccessiva secchezza dell’aria, per tutti noi dovrebbe essere un acquisto a prescindere da questi segnali lampanti. Infatti, mantenere un buon livello igrometrico in casa è importante per la nostra salute e questi due elettrodomestici ci possono aiutare: vediamo ora a cosa servono e come capire quale faccia al caso nostro. L’acquisto di umidificatori e deumidificatori potrebbe andare a risolvere la maggior parte dei problemi appena citati.

Come scegliere i migliori umidificatori e deumidificatori

Al momento dell’acquisto di un umidificatore o deumidificatore si dovranno conoscere tutte le differenze tecniche di entrambe le versioni individualizzando il prodotto migliore sulla base delle esigenze personali.

Umidificatore: modelli e come scegliere il più adatto

L’umidificatore è un elettrodomestico che serve a mitigare la secchezza dell’aria che, inevitabilmente, il calore dei caloriferi comporta. Fare a meno del riscaldamento non è ovviamente possibile, ma possiamo limitare la secchezza dell’aria utilizzando un umidificatore. Il modello più semplice e conosciuto è il classico recipiente di ceramica appeso sul calorifero; tuttavia, spesso si rivela poco efficace, soprattutto quando ci sono in casa soggetti facilmente esposti a problemi respiratori, come bambini e anziani.

L’umidificatore è di dimensioni piuttosto compatte ed è anche contenuto nel costo; la sua funzione è ristabilire il giusto tasso di umidità nell’aria. In questo modo, si possono evitare danni alla mobilia e all’abitazione, così come l’insorgenza di malattie respiratorie. L’umidificatore è facile e semplice da utilizzare, presenta un design moderno e ci sono modelli dalle linee accattivanti per i più piccoli, con disegni colorati o con l’idolo del momento, realizzati anche dai principali marchi di puericultura.

La semplicità di utilizzo sta nella predisposizione di funzioni automatiche, come l’impostazione del timer e limite dell’acqua, che aiutano nella miglior gestione dell’apparecchio. La scelta del modello, fra le centinaia di offerte presenti sul mercato, passa per l’analisi di qualche accorgimento: innanzitutto, bisogna valutare le dimensioni dell’ambiente per acquistarne uno che abbia un serbatoio adeguato; inoltre, bisogna prestare attenzione al limite di rumore prodotto dall’elettrodomestico, in relazione alla nostra soglia di tolleranza, e – volendo – la predisposizione di funzioni extra (come l’indicazione del tasso igrometrico, il filtro dell’HEPA se siamo allergici o un diffusore di fragranze) per ottenere un maggior comfort. In particolare, alcuni modelli prevedono la funzione di purificare l’aria (tramite un sistema di carboni attivi e ioni) che risulta particolarmente indicata negli ambienti dove vivono fumatori.

Gli umidificatori però non sono tutti uguali: dobbiamo, infatti, distinguere fra quelli a caldo e quelli a ultrasuoni. I primi portano l’acqua contenuta a ebollizione per poi rilasciarla nell’aria, mentre nei secondi gli ultrasuoni colpiscono l’acqua, determinando l’innalzamento della temperatura.

I primi sono economicamente più vantaggiosi, ma anche più rumorosi e di minor durata per via dell’azione calcarea esercitata dall’acqua; i secondi sono sicuramente più silenziosi, ma comportano anche un maggior costo iniziale. Fra i due, se sopportare il costo iniziale non fosse un problema, sarebbe meglio affidarsi a quelli a ultrasuoni che, inoltre, consumano di meno, garantendo un risparmio energetico nel tempo.

Deumidificatore: tipologie e come sceglierlo

Il deumidificatore è un elettrodomestico che serve per togliere l’umidità presente nei locali della casa, palesemente visibile dalle macchie di muffa sui muri, dallo sgretolamento dell’intonaco. Il deumidificatore può essere un apparecchio a sé stante oppure una funzione integrata al condizionatore; il che consiglia a chi stia per acquistare un condizionatore di informarsi della predisposizione di questa funzione nel condizionatore di modo da sfruttare l’occasione e avere due funzioni nello stesso apparecchio quindi un elettrodomestico dalle potenzialità migliori.

La scelta del deumidificatore spesso viene fatta in funzione dei metri quadri da trattare; in realtà, un parametro più utile può rivelarsi il tasso di umidità presente nella casa, in funzione del quale scegliere il modello idoneo: per semplificare, si può immaginare la differenza che corre dalle condizioni – a parità di metrature – di un piano interrato, esposto a nord da uno a un piano alto, sempre esposto al sole.

Il funzionamento è piuttosto banale: basta collegare alla presa di corrente l’apparecchio e, in seguito, impostare il grado di umidità desiderato. Questa funzione può essere manuale o automatica. Il deumidificatore può essere fisso o portatile. Nel primo caso (fisso), si avrà il vantaggio di non dover avere fili sparsi per casa, così come non dover fare i conti con una “torretta” inestetica e che occupa spazio nell’ambiente.
Difetti che evidentemente non possiamo rilevare nel deumidificatore fisso ma che, di contro, una volta posizionato non si potrà spostare.

I migliori umidificatori e deumidificatori in vendita al miglior prezzo

Quali sono i migliori umidificatori e deumidificatori attualmente disponibili all’acquisto sul commercio? La vastità dei vari brand potrebbe rendere la scelta finale alquanto difficoltosa, sotto la necessità di una valutazione meticolosa anche dei particolari più tecnici. Qual’è la differenza sostanziale di un deumidificatore essiccativo o passivo rispetto ad un deumidificatore meccanico-refrigerativo?

La differenza fra i due tipi di deumidificatori dipende dal funzionamento dello stesso: nel primo caso, si sfrutta un materiale essiccante (come il gel di silice) verso cui viene convogliata l’aria da un motore e quando il materiale è esausto occorre sostituirlo. Il deumidificatore meccanico-refrigerativo  sfrutta una serpentina verso cui verrà convogliata l’aria, a contatto con la serpentina l’aria si condensa e viene raccolta in un serbatoio. A livello pratico può risultare più maneggevole, anche se bisogna considerare che si tratta di un elettrodomestico che necessita di temperature elevate ed anche elevate condizioni di umidità per dare il meglio.

Umidificatori in vendita

Umidificatore Ambiente Ultrasuoni 4,5 L Homasy

Il modello Umidificatore Ambiente Ultrasuoni 4,5 L Homasy si trova in vendita al prezzo di 56,99 euro, presentandosi sotto una colorazione bianca, integrante un serbatoio d’acqua capiente di 4,5 litri, un sistema a produzione di nebbia fino a 280 ml/h, sotto un’impostazione minima della durata fino a 30 ore, idoneo per superfici di circa 20-35 metri quadrati, integrando una barra trasparente per il controllo dell’acqua. L’umidificatore silenzioso ad un livello di rumorosità di 28 dB si adatta soprattutto alla presenza dei bambini, mentre la spia luminosa può essere disattivata in qualsiasi momento.

Tenendo premuto il pulsante a sfioramento per 3 secondi si potrà mettere in sospensione il dispositivo, supportando una protezione antincendio a secco, una protezione multipla, una protezione e induttiva dal basso livello dell’acqua. L’acqua presente nel serbatoio verrà nebulizzata in particelle di nebbia grazie alla tecnologia dei chip aerosolanti e alla sigillatura avanzata, selezionando 3 livelli di nebbia e oli essenziali. L’umidificatore si presenta facile da pulire e del tutto antibatterico, senza evidenziare difetti o svantaggi rilevanti.

Umidificatore Ambiente Ultrasuoni 4L TaoTronics

Il modello Umidificatore Ambiente Ultrasuoni 4L TaoTronics si trova in vendita al prezzo di 61,99 euro, disponibile in tre diverse tonalità di colorazioni. Il dispositivo integra un sistema di vaporizzatore con cartuccia microporosa, calcio e ioni di magnesio per una vaporizzazione più sana rispetto ad altri prodotti, per una garanzia di 18 mesi dal momento dell’acquisto, supportando una capacità da 4 litri, 15 ore di durata con un solo carico d’acqua, timer incorporato, display a LED, beccuccio rotabile a 360 gradi, senza evidenziare difetti o svantaggi rilevanti.

Deumidificatori in vendita

LUKO 12L elettrico e portatile deumidificatore con tecnologia silenziosa

Il modello LUKO 12L elettrico e portatile deumidificatore con tecnologia silenziosa si trova in vendita al prezzo di 119,90 euro, presentandosi in una colorazione bianca, adattandosi ad ambienti fino a 35m²/400 piedi quadrati, 3 diverse modalità di esecuzioni AUTO, CNT/DRY e SLEEP, potenza di lavoro della ventola al 62%-68%, per lavorare sia ad alte velocità, sia a basse velocità, 3 luci indicatrici, un tubo di scarico, per una garanzia di 2 anni dal momento dell’acquisto, senza evidenziare difetti o svantaggi evidenti.

De’Longhi DDS20 Deumidificatore

Il modello De’Longhi DDS20 Deumidificatore si trova in vendita al prezzo promozionale di 326,70 euro, presentandosi in una colorazione bianca, integrando una funzione automatica per l’asciugatura rapida del bucato, attivandosi anche come un purificatore dell’aria, dimensioni di  34,6 x 27,8 x 48,8 cm, una rumorosità pari a 45-50 dB, una potenza di 450 watt,  comandi elettronici, in grado di eliminare fino a 20 l/24h di umidità, trasportabile in qualsiasi angolo della casa, senza evidenziare difetti o svantaggi rilevanti.

Come si utilizzano gli umidificatori e deumidificatori e altri consigli

Quali consigli seguire per scegliere il migliore prodotto al miglior prezzo? Il deumidificatore è un elettrodomestico che risulta molto utile a chiunque. La scelta dipende principalmente dalle proprie disponibilità economiche; il consiglio è quello di scegliere accuratamente il prodotto in quanto l’umidità oltre che inestetica può anche avere delle conseguenze per la nostra salute. Un occhio di riguardo ai consumi energetici va dato anche alla classe dell’elettrodomestico, di modo da poter ammortizzare nel tempo il costo maggiore del prodotto, con un risparmio in bolletta.

Il deumidificatore viene utilizzato per raccogliere l’umidità dell’aria in eccesso condensandola sotto forma di acqua, presentando fasce di costo relativamente inferiori rispetto ad un umidificatore di alta qualità. Entrambi i dispositivi dovranno essere semplicemente attivati tramite l’apposito tasto di accensione, seguendo attentamente quanto riportato all’interno del manuale di istruzioni per il corretto smaltimento dell’acqua del serbatoio, tramite il tubo di scarico o cestello removibile, e della manutenzione periodica del macchinario.

Lascia un commento