Migliori acquari per pesci rossi: caratteristiche e guida all’acquisto

Avere un acquario con i pesci in casa è sempre qualcosa di bello da vedere, soprattutto quando si hanno degli ospiti. I pesci colorati che nuotano nell’acqua necessitano delle dovute attenzioni, una cura giornaliera anche se alcuni potrebbero pensare il contrario.

Di seguito ti presentiamo le principali caratteristiche su cui soffermarsi quando si decide di acquistare un acquario e quali sono i migliori attualmente acquistabili sullo store di Amazon, secondo le recensioni degli utenti.

Cos’è un acquario per pesci? Quali sono i possibili vantaggi?

Un acquario è un contenitore in vetro oppure in plastica all’interno del quale si può riprodurre l’habitat dei pesci. Riempito di acqua si possono inserire vari oggetti e accessori per gli animali, filtri per l’acqua, depuratori, riscaldatori per l’acqua, ghiaia, sabbia e altre decorazioni. Così facendo si creerà uno spazio naturale da potere tenere in casa oppure in ufficio, da guardare in qualsiasi momento.

Il mantenimento di acquario può avere il vantaggio oltre ad essere un vero e proprio hobby, di dare compagnia e rilasciare una possibile piacevole sensazione di relax. Nonostante i pesci possano per molti aspetti non essere paragonati ai nostri amici pelosi a quattro zampe, restano comunque degli animali da compagnia con cui potere in qualche modo instaurare un legame.

Guida all’acquisto: caratteristiche

Prima di procedere all’acquisto di un acquario è bene soffermarsi su alcuni importanti caratteristiche che possono in qualche modo aiutare nella scelta.

Tipologie

Dal momento che non si tratta di un semplice contenitore in vetro con acqua, è bene conoscere tutte le caratteristiche dei pesci in modo da potere dare agli animali tutto ciò di cui hanno bisogno. L’obiettivo sarà quello di riprodurre, in piccolo, il loro naturale habitat.

Per la scelta del migliore acquario è quindi, necessario essere informati sulla composizione dell’acqua, sull’origine dei pesci, sulla temperatura giusta dell’acqua e sul tipo di piante da scegliere per decorare lo spazio. Gli acquari si possono distinguere in cinque classi:

  • tropicali d’acqua dolce: che riproducono in piccolo l’habitat dei pesci di fiume tropicali con diverse provenienze;
  • d’acqua fredda: sono quelli più acquistati, specie dai principianti. Necessitano di un buon sistema di filtrazione e devono essere di grandi dimensioni perché il pesce rosso tende a crescere molto;
  • tropicale marino: i più belli per colori e anche i più complicati da mantenere. Sono acquari per pesci che non sono abituati a vivere in cattività;
  • olandese tropicale di acqua dolce: dove le piante hanno un maggiore rilievo rispetto gli animali acquatici;
  • acquaterrario: uno spazio che riproduce habitat umidi e di regioni tropicali, paludose ideali per anfibi, rettili e alcune tipologie di pesci.

Capacità e forma

Le giuste dimensioni dell’acquario devono essere scelte in base al tipo di pesci che si desiderano inserire. Esistono infatti, acquari che possono avere fino ai 1500 litri di volume. L’ossigenazione è molto più importante della grandezza che può essere rettangolare, la più adatta da tenere in casa.

Un altro possibile motivo per cui è consigliabile scegliere un acquario di forma rettangolare è la superficie di contatto con l’aria che può aiutare a facilitare lo scambio dei gas. La struttura del serbatoio invece, influisce sulla quantità di luce che entra, un fattore molto importante per alimentare le piante.

Tipo di pesce

La scelta dei pesci è la decisione più importante perché dipende molto dalla tipologia di acquario che si sceglie, oltre che dagli accessori e altri aspetti. I pesci di acqua fredda sono più grandi di quelli tropicali e nell’acquario solitamente non si mette solo un esemplare. Per i principianti è consigliato iniziare con un acquario d’acqua fredda con un paio di pesci.

Manutenzione

Un altro fattore da non sottovalutare è la facilità di pulizia. Il vantaggio di possedere dei pesci è che saranno sicuramente di compagnia, ma è necessario offrirgli le giuste attenzioni. La pulizia dell’acquario è un’operazione che richiede tempo e denaro. La soluzione più consigliata dagli esperti è quella di investire in un acquario che sia facile da pulire, ad esempio uno grande che permetta di inserire un buon filtro in modo da non essere costretti a igienizzare spesso il prodotto.

Accessori

Al momento di “arredare” il tuo acquario è bene scegliere gli accessori più adatti e completi. In particolare si possono acquistare:

  • filtri per acqua: lo scopo di questi accessori è quello di filtrare, pulire l’acqua e di bilanciare l’ecosistema dell’acquario, per aiutare a contrastare la formazione di sporco e batteri;
  • aeratori: hanno la funzione di ossigenare l’acquario in modo corretto affinché i pesci possano vivere tranquilli;
  • luci: sono importanti per le piante e per i pesci, in quanto in presenza di molta luce le piante si allargano in caso contrario si allungherebbero per cercarla;
  • test dell’acqua: necessari periodicamente per accertarsi che l’acquario sia in perfette condizioni e i pesci in salute.

Migliori acquari per pesci

Tetra Lascure Delights

Si tratta di un acquario da 54 litri con un’altezza di 32 cm e uno spessore del vetro di 4mm. Il coperchio nasconde una luce LED a risparmio energetico, resistente all’acqua e consente di accedere al filtro dell’acqua senza dovere bagnarsi le mani. La struttura è realizzata in modo da evitare che i crostacei ad esempio, possano arrampicarsi per fuoriuscire. Il pratico sportello per la somministrazione del mangime presente nella parte superiore consente di alimentare facilmente i pesci senza dovere togliere il coperchio.

Nella confezione, al momento dell’acquisto, l’acquario viene fornito di mangime e riscaldatore preimpostato a 25°C con la possibilità di configurarlo secondo le proprie necessità. Il modello è particolarmente consigliato per pesci, crostacei e piante. La vasca sembra essere molto robusta e i pannelli realizzati con uno speciale vetro che consente di vedere l’acquario da tutte le angolazioni. L’acquario come descritto nelle numerose recensioni degli utenti, sembra essere un prodotto di ottima fattura, acquistabile su Amazon a un prezzo molto conveniente.

Offerta
Tetra Starter Line Acquario LED, Set Completo con Illuminazione a LED, Acquario Stabile per...
  • Robusto acquario in vetro, volume 54 L e 4 mm di spessore del vetro; robusto coperchio in design elegantemente curvo con pratico sportello per alimenti
  • Dimensioni: 61 x 36 x 32 cm

ASKOLL Pure L

Si tratta di un acquario che può accogliere fino a 68 litri di acqua caratterizzato da un design moderno. Al suo interno include una pompa e un filtro, 10 kg di quarzo policromo, del fondo fertile, piantine, un riscaldatore, un retino, vari accessori e una luce LED.  Secondo le varie recensioni positive degli utenti che hanno effettuato l’acquisto, sembra essere un ottimo prodotto, robusto e di eccellente qualità, in grado di potere ospitare al suo interno un buon numero di pesci.

Tuttavia, alcuni acquirenti consigliano di informarsi prima dell’acquisto sui pezzi di ricambio in quanto, non tutti i rivenditori forniscono gli stessi accessori (luce LED, pompa e riscaldatore). Il prodotto è disponibile per l’acquisto collegandoti sullo store di Amazon. Ottimo rapporto qualità – prezzo.

Askoll acquario KIT L PURE WHITE
  • 1 filtro a quattro stadi (filtrazione meccanica, meccanica fine, chimica e biologica) completo di materiali filtranti per l'avviamento

Come pulire un acquario per pesci?

Mantenere pulito l’acquario è molto importante. Si tratta di un’operazione che deve essere eseguita correttamente in quanto, anche un solo errore potrebbe provocare dei problemi. Una volta a settimana, gli esperti consigliano di rimuovere l’accumulo di sporcizia dall’acquario, cambiare quindi il 25% dell’acqua e utilizzare un sifone che aspiri i detriti della ghiaia e non ostruisca il filtro.

Il consiglio è quello di utilizzare acqua che non contenga detergenti o altri prodotti tossici per gli animali. L’effetto combinato della luce e la scarsa qualità dell’acqua potrebbero provocare la proliferazione delle alghe che aderiscono al vetro, alle decorazioni e al fondo dell’acquario. Il modo migliore per rimuoverle è usare un raschietto per acquari. Le decorazioni possono essere pulite con acqua e candeggina, da risciacquare prima di rimetterle nell’acquario.

Sending
User Review
0 (0 votes)

Lascia un commento